Città metropolitana di Venezia | Home |
Area Istituzionale
Uffici
CUG
Consigliera di Parità
Area Metropolitana
Quick Links

Dati e infografiche, link interno


Prima parla con l'avvocato


Qui Donna - Rete regionale


Numero antiviolenza

va al sito del Dipartimento pari opportunità






Questo sito è stato realizzato grazie a

INTERREG IVC

European Commission
News > Pubblicazioni e Ricerche

Pubblicazioni e Ricerche
26/10/2016

Global Gender Gap Report 2016

Il nuovo rapporto mondiale dal World Economic Forum

Il Belpaese passa dal 41° al 50° posto nell'indice di parità: soffre soprattutto nella rappresentanza politica e nel mondo del lavoro

immagine di copertina del Global Gender Gap 2016

Diffuso in questi giorni dal Wef, il Global Gender Gap Report 2016 calcola l'indice di parità di genere tra donne e uomini in 144 paesi nel mondo, analizzando quattro ambiti: economia, educazione, salute e rappresentanza politica e per ciascuno vari indicatori di riferimento.

In cima alla lista, primi cinque paesi, si collocano Islanda, Finlandia, Norvegia, Svezia e Rwanda. Sono loro ad avvicinarsi di più all'indice "1" con cui viene indicato il grado di vera uguaglianza tra donne e uomini che però non è raggiunto da nessun paese. Sul fondo Yemen, Pakistan, Siria e Arabia Saudita.

In discesa l'Italia che, rispetto all'anno scorso perde nove posizioni, scivolando alla cinquantesima e confermando i suoi punti deboli, quello della rappresentanza politica con un tasso di parità uomo-donna a 0,33. Un po' meglio, ma sempre a metà percorso con un punteggio pari a 0,57 l'indice che analizza la partecipazione nella sfera economica, dove scende al 117° posto nella classifica globale; a pesare di più fra gli indicatori di questo ambito la scarsa presenza femminile nelle posizioni di vertice, ossia fra legislatori, alti ufficiali e funzionari e manager. Conferma invece un'ottima posizione negli ambiti dell'educazione e della salute, superando il genere maschile nelle iscrizioni universitarie e, seppur di poco, nelle aspettative di vita in buona salute.

Se l'Italia piange, il resto del mondo non ride: la dinamica degli indici si rispecchia infatti anche a livello globale. L'indice globale di divario si ferma al 68%; è al 59% in ambito economico e delle opportunità, al 23% per quanto riguarda la rappresentanza politica, mentre registra anche qui assai migliori risultati a proposito di formazione scolastica e di salute e aspettative di vita, collocandosi rispettivamente al 95 e al 96 per cento, quindi a pochi punti di distanza dalla piena parità. Tuttavia, le previsioni emerse dal rapporto danno conto di un peggioramento rispetto agli ultimi anni, tanto che, ad oggi, una vera parità, per gli ambiti più resistenti, si pensa possa essere raggiunta solo fra 170 anni!

Per saperne di più visita il sito (ingl.)


Risorse
Global Gender Gap Report 2016
In questo sito: Global gender gap 2015



Da: Ufficio pari opportunità Città metropolitana di Venezia




 << Indietro

Area Informativa
Progetti e Attività
News
Documenti
Voci dalla Rete




| Note legali | Privacy | Redazione :: Powered by Egea Tecnologie Informatiche ::   
Level AA conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Valid CSS Valid HTML 4.01
Immagine Spaziatrice